Home Chi siamo Contatti Iscriviti Newsletter
Abbiamo la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli (Proverbio Indiano)
27-01-2014
Lettera di Italia Nostra al Commissario di RomaNatura
di Sarah Testerini

L'Associazione Italia Nostra, da noi contattata per denunciare l'assoluta mancanza di ascolto delle istanze dei cittadini nelle scelte del nuovo Piano di Assetto del Parco del Pineto, ha scritto questa lettera al  Commissario di RN Gubbiotti.

Roma, 27.01.14  

Al Commissario straordinario di RomaNatura,
Maurizio Gubbiottì

Al Direttore Dott.Agr.Giulio Fancello

Al Responsabile del procedimento

E p.c.
Al Presidente e alla Giunta della Regione Lazio

Al Sindaco e alla Giunta del Comune di Roma
Alla Commissione consiliare Ambiente

Al Presidente e alla Giunta del Municipio XIV


Oggetto : Richiesta di avviare un processo partecipativo con i cittadini in merito alle modifiche che il Commissario Straordinario intende approvare per l’attuale Piano d’Assetto del Parco regionale “PINETO”.

      La nostra associazione  ITALIA NOSTRA è venuta al corrente di incontri promossi dal Commissario Straordinario con alcuni Comitati e Associazioni del territorio, incontri ai quali non è stata invitata né tanto meno informata e cosi ci risulta per altre associazioni e comitati e anche singoli cittadini che hanno partecipato alla grande azione per ottenere la legge regionale.
       Anche tutta la stesura dell’attuale Piano d’Assetto ha visto numerose riunioni e assemblee pubbliche.
       Oggi questo non sta avvenendo nonostante sempre più la città chiede di rispettare sia il Regolamento della Partecipazione votato all’unanimità dal Consiglio comunale sia
ancor più le direttive europee e costituzionali che a Roma sembra non contino nulla.
       Speriamo ancora che la nuova amministrazione del Sindaco Marino riportino la legalità di ridare questi diritti non solo alla nostra associazione, ma a tutti i cittadini.
           ITALIA NOSTRA chiede al Commissario Straordinario, ma anche al Presidente e alla Giunta della Regione Lazio, al Sindaco Marino e alla sua Giunta e al Municipio XIV di fare avviare subito un processo partecipativo che inizi dall’inserire subito sul sito di RomaNatura tutte le documentazioni relative alle modifiche che si stanno per proporre , cartografie, norme tecniche ecc.- Poi si indicano assemblee pubbliche ampiamente pubblicizzate. Si raccolgano le osservazioni e le richieste che dovranno essere accolte o contro dedotte con le motivazioni.
       Ad oggi  ci risulta che  non vi è alcuna documentazione né sul sito né in alcun luogo da potere consultare.
       Il Parco del PINETO è stato il primo esempio di parco regionale di proprietà privata ottenuto per l’azione e la volontà dei cittadini. Da questo parco è iniziata la grande mobilitazione di tutti i parchi e le aree protette regionali di Roma dotando la Capitale di un sistema ambientale e culturale unico al mondo anche se non valorizzato dai vari commissariamenti.
        Oggi, di nuovo il PINETO  sarà la cartina di tornasole per verificare se si sta veramente cambiando in modo democratico e costituzionale il rapporto con i cittadini.
        Nella speranza che questo avvenga e aspettando risposte in merito si inviano a tutti i migliori saluti.


                                    Per Italia Nostra    Mirella Belvisi
                                                                 Vice Presidente
                                                                 
                                                                    Mario Attorre
                                                                    Consigliere

 


Torna all'home page »